CARMOF-GROUP

WASP e i progetti europei: CARMOF

Alla luce della crescente preoccupazione per le emissioni di CO2, il progetto CARMOF sviluppa la cattura e lo stoccaggio del carbonio (CCS) grazie alla realizzazione di tecnologie che ne rendono la cattura efficiente ed economica. Il progetto è uno sforzo collaborativo di partner industriali e accademici europei che hanno l’obiettivo di progettare materiali innovativi che assorbono CO2 su scala nanometrica. In particolare, nanotubi di carbonio, CNT, strutture metalliche organiche, MOF, quindi stamparli con la tecnologia delle Stampanti 3D o trasformarli in membrane da utilizzare in unità di assorbimento più grandi.

L'obiettivo del progetto è di implementare una tecnologia di successo per dimostrazioni presso strutture industriali, portandola a un livello tecnologico più elevato. Il consorzio del progetto è composto da 15 partner provenienti da 9 paesi diversi, che rappresentano la catena del valore integrale. Avviato a gennaio 2018 e con una durata totale di 48 mesi e un budget totale di circa 6 milioni di Euro, il progetto è ora in pieno svolgimento. Il progetto CARMOF è finanziato nell'ambito del programma di ricerca e innovazione Orizzonte 2020 della Commissione europea.

CARMOF

Il concetto di assorbimento e processo del CO2 nel progetto CARMOF

Un incontro dei partecipanti al consorzio CARMOF si è tenuto a Vito (Belgio) l'11-12 giugno 2019 per discutere i progressi del progetto e l'ulteriore pianificazione.

I nostri primi risultati

Il primo periodo del progetto si è concentrato sullo sviluppo di sorbenti solidi (ibridi) per la cattura di CO2 comprendente strutture metallo-organiche funzionalizzate (MOF), nanotubi di carbonio multi-parete (MWCNT) e ossido di grafene ridotto (rGO) combinato con un polimero di scelta.

CARMOF

Ci sono già stati risultati promettenti sulla capacità di assorbimento di CO2 delle formulazioni preliminari di paste composite per la stampa 3D. I percorsi di diffusione attraverso il composito sono creati dalla presenza di MWCNT che si ritiene abiliti il ​​trasporto di gas verso i siti di assorbimento di CO2 attivi. Altre combinazioni di materiali vengono ulteriormente esplorate e stampate in 3D.

Eventi passati

I risultati del progetto CARMOF sono stati presentati in occasione di numerosi eventi e conferenze pertinenti, ad esempio:

  • 1 e 2DM 2019 (gennaio 2019, Tokyo)
  • GraphIn2019 (febbraio 2019, Madrid)
  • Conferenza CO2 REUSE 2019 (aprile 2019, Berlino)
  • Expo CHEMUK 2019 (maggio 2019, Harrogate)
  • Advanced Nanomaterials Conference 2019 (luglio 2019, Aveiro)
CARMOF

EU Horizon 2020 - IMPRESS Project

Il progetto europeo Impress (New Easy to Install and Manufacture PRE-Fabricated Modules Supported by a BIM based Integrated Design Process), attivo da Giugno 2015 a Maggio 2019, ha rappresentato una significativa opportunità per lo sviluppo della stampante 3D Delta WASP 3MT, offrendo innovative applicazioni in ambito di progettazione architettonica.

Il progetto ha avuto la finalità di indagare nuovi scenari costruttivi concepiti per avanzare gli standard qualitativi nel settore edile, basandosi su processi di fabbricazione dall’inedito valore tecnologico. Impress si è focalizzato principalmente sulla definizione di nuovi processi di realizzazione e di installazione di pannelli per il rivestimento delle facciate, con considerevoli vantaggi in termini di produzione industriale, di prestazioni termofisiche e di replicabilità di processo.

Tra gli obiettivi del progetto risultava fondamentale stabilire un dialogo tra le tecnologie di ultima generazione, coinvolgendo contemporaneamente scansione 3D, stampaggio riconfigurabile e stampa 3D per l’ottenimento di pannelli ad alte performance destinati alla ricostruzione di facciate preesistenti o alla definizione di linguaggi formali dall’alto valore estetico.

WASP si è focalizzata sullo sviluppo di una stampante 3D, Delta WASP 3MT, progettata per offrire vantaggi produttivi nell’ambito dell’additive manufacturing con un assetto di estrusione riconfigurabile in base alle esigenze dei differenti settori. Grazie infatti all’impiego di un’ampia gamma di materiali, dai polimeri tecnici alle miscele a base di argilla, alle malte cementizie, è possibile realizzare oggetti funzionali dalle forme più articolate all’interno dell’ampio volume di stampa.

Tale caratteristica permette infatti alla stampante in oggetto di essere considerata tra le tecnologie 3D più significative per la produzione di oggetti a scala architettonica. Tale progresso è stato possibile grazie al perfezionamento della meccanica e dell’elettronica, garantendo precisione ed efficienza fortemente ambiti nella pratica edilizia.

L’attività di WASP relativamente al progetto Impress è stata fortemente improntata alla realizzazione di stampi o porzioni di stampi per sistemi di pannellature a scala architettonica, progettati dal consorzio dei partner e destinati alla validazione da parte di enti costruttori per garantire l’applicazione reale.

Alcune delle fiere più importanti in cui è stata promossa la stampante 3D Delta WASP 3MT sono di seguito elencate:

2016

Technology Hub Milano - Giugno 2016

AM Show, Amsterdam -  Luglio 2016

Argillà, Faenza - Agosto 2016

Maker Faire, Madrid - Settembre 2016

Maker Faire, Roma - Ottobre 2016  

Maker Faire, New York - Ottobre 2016    

Maker Faire, Bilbao - Ottobre 2016

2017

Smart manufacturing for a smart city, Milano - Aprile 2017  

Vision, Londra - Giugno 2017

Maker Faire, Barcellona - Giugno 2017

Maker Faire, Bilbao - Ottobre 2017

CosmoCaixa, Barcellona - Ottobre 2017  

Maker Faire, Santiago - Ottobre 2017  

Triennale di Milano - Novembre 2017

2018

Technology Hub, Milano - Marzo 2018

In3Dustry, Barcellona - Ottobre 2018


Piano di Internazionalizzazione di WASP Copia

Piano di Internazionalizzazione di WASProject per la diffusione del brand e la commercializzazione delle sue stampanti 3D professionali all’estero:

WASP è un progetto di CSP srl dedicato alla R&D nel mondo della stampa 3D. In pochi anni ha realizzato una linea completa di stampanti 3D scalabili e adeguate a diverse esigenze nel mondo della fabbricazione digitale.

Veloci, precise, versatili nell'utilizzo di differenti materiali che vanno dai polimeri plastici fino ai materiali ceramici, le stampanti 3D WASP trovano applicazione in numerosi settori.

Con l'obiettivo di far conoscere i propri prodotti anche al di fuori dell'Italia è stato sviluppato un progetto di internazionalizzazione focalizzato sull'apertura di nuovi mercati in UK e USA. Nei Paesi target è stata organizzata una rete commerciale capace di offrire servizi di pre-vendita e post-vendita. Grazie al supporto finanziario della Regione Emilia Romagna sono state realizzate due fiere, migliorato il sito aziendale e aggiornata la sua versione in inglese. Inoltre è stato sviluppato un piano di internazionalizzazione in collaborazione con un TEM (Temporary Export Manager), che si è occupato anche dell'organizzazione d'incontri d'affari e dell'attivazione di contratti di consulenza per la ricerca partner, studi di fattibilità e certificazioni.

Progetto co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna (POR FESR 2014-2020 - Asse 3 - Azione 3.4.1 Progetti di promozione dell'export per imprese non esportatrici 2016)



Implementazione piano di Internazionalizzazione di WASP

Implementazione e sviluppo del progetto di internazionalizzazione di CSP srl attraverso la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali e all’organizzazione di eventi mirati, supportata da una consulenza dedicata.

DESCRIZIONE - CSP srl (Centro Sviluppo Progetti) nasce nel 2003 dall’esperienza decennale nel mondo dell’elettronica e della meccanica del fondatore Massimo Moretti. Nel 2012 viene creato WASP - (World's Advanced Saving Project) un progetto incentrato sull'utilizzo della stampa 3D per la costruzione di unità abitative a basso costo. La continua ricerca porta alla realizzazione di una linea completa di stampanti 3D, Delta WASP, adeguate a tutte le esigenze, dalle piccole alle grandi dimensioni. La tecnologia delta robot le differenzia dalla maggior parte delle stampanti solide presenti sul mercato. Questo aspetto unico e differenziante ha generato molto interesse da parte del mercato, pertanto è intenzione dell'azienda far conoscere e commercializzare i propri prodotti a livello internazionale. CSP srl intende rafforzare la propria presenza in altri paesi dell’UE, quali Germania, Svezia e Francia. Si prevede inoltre di implementare l’attività già avviata in UK attraverso la partecipazione ad una fiera rivolta ad architetti e designer, al fine di presentare le proprie stampanti anche al settore delle produzioni architettoniche di grandi dimensioni. Si prevede di raccogliere contatti molto qualificati in questo specifico segmento di mercato, in quanto per esso l’ampia gamma di stampanti WASP risulta molto appetibile, sia per dimensioni di stampa che per posizionamento di prezzo.

OBIETTIVI - Obiettivi dell’impresa al termine di questo progetto sono: acquisire almeno un partner in ciascuno dei paesi target Germania, Francia e Svezia che possa contribuire allo sviluppo commerciale; acquisire 5/6 contatti qualificati in UK per avviare l’espansione commerciale nel settore delle produzioni architettoniche di grandi dimensioni.

RISULTATI - Acquisizione di due partner commerciali in Germania, uno in Francia e due in Svezia.

Progetto co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna (POR FESR 2014-2020 - Asse 3 - Azione 3.4.1 Progetti di promozione dell'export per imprese non esportatrici e per la partecipazione ad eventi fieristici 2017)



Piano di Internazionalizzazione di WASP

Piano di Internazionalizzazione di WASProject per la diffusione del brand e la commercializzazione delle sue stampanti 3D professionali all’estero:

WASP è un progetto di CSP srl dedicato alla R&D nel mondo della stampa 3D. In pochi anni ha realizzato una linea completa di stampanti 3D scalabili e adeguate a diverse esigenze nel mondo della fabbricazione digitale.

Veloci, precise, versatili nell'utilizzo di differenti materiali che vanno dai polimeri plastici fino ai materiali ceramici, le stampanti 3D WASP trovano applicazione in numerosi settori.

Con l'obiettivo di far conoscere i propri prodotti anche al di fuori dell'Italia è stato sviluppato un progetto di internazionalizzazione focalizzato sull'apertura di nuovi mercati in UK e USA. Nei Paesi target è stata organizzata una rete commerciale capace di offrire servizi di pre-vendita e post-vendita. Grazie al supporto finanziario della Regione Emilia Romagna sono state realizzate due fiere, migliorato il sito aziendale e aggiornata la sua versione in inglese. Inoltre è stato sviluppato un piano di internazionalizzazione in collaborazione con un TEM (Temporary Export Manager), che si è occupato anche dell'organizzazione d'incontri d'affari e dell'attivazione di contratti di consulenza per la ricerca partner, studi di fattibilità e certificazioni.

Progetto co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna (POR FESR 2014-2020 - Asse 3 - Azione 3.4.1 Progetti di promozione dell'export per imprese non esportatrici 2016)