Calibrazione WASP ZEN Extruder

La calibrazione dello ZEN extruder si basa sul principio del nonio, simile a quello utilizzato in un calibro comune. Questo processo coinvolge due griglie sovrapposte con celle di dimensioni leggermente diverse, in cui ogni linea rappresenta un decimo di millimetro (0,1 mm). La posizione del secondo estrusore (T1) rispetto al primo (T0) sarà determinata dalla coordinata in cui le due griglie si sovrappongono in modo preciso.

ECCO COME EFFETTUARE LA CALIBRAZIONE DELLO ZEN EXTRUDER:

  • Stampare il file di calibrazione contenente le griglie sovrapposte.
  • Verificare quale coordinata corrisponde a un perfetto allineamento delle griglie. Ad esempio, se le griglie corrispondono perfettamente alla coordinata x=4 e y=3 (figura 2), dovrai aggiungere 0,4 mm alla coordinata x e 0,3 mm alla coordinata y per ottenere la calibrazione corretta.
  • Registra i valori di calibrazione trovati e aggiungili (o sottrai, se sono negativi) ai valori esistenti nel menu “Menu>Avanzate>Movimento>Extr Settings” della tua stampante.
  • Dopo aver impostato i nuovi valori di calibrazione, rilancia il file di stampa. Noterai che la coordinata corrisponderà ora a x=0 e y=0 (figura 3), indicando una corretta calibrazione.

La calibrazione dello ZEN extruder è un passaggio importante per garantire che entrambi gli estrusori della stampante siano allineati in modo preciso. Segui attentamente questi passaggi e aggiungi i valori di calibrazione corretti per ottenere risultati di stampa accurati.