PRESS KIT

Ufficio Stampa
mail: [email protected]
Fai il download del press kit qui

PRESS KIT

Un allestimento stampato in 3D per Triennale Milano

In occasione della 23ª Esposizione Internazionale di Triennale Milano, presieduta da Stefano Boeri, WASP e Space Caviar hanno realizzato un allestimento interamente stampato in 3D, utilizzando materiali ecosostenibili di origine naturale.

La mostra tematica Unknown Unknowns, a cura di Ersilia Vaudo,  affronta una serie di tematiche tra cui la gravità, considerata “il più grande designer”, un artigiano che modella instancabilmente l’universo cui apparteniamo.

L’allestimento, progettato da Space Caviar e realizzato da WASP, esplora la capacità della forza di gravità di modellare la realtà. Lo spazio espositivo è posto in dialogo con un punto gravitazionale ipotetico posizionato al centro della Curva in cui è collocata la mostra.

Stampa 3D all'interno di un museo

Si tratta della prima volta in assoluto che un allestimento in stampa 3D viene completamente prodotto all’interno di spazi museali. Per l’occasione, WASP ha realizzato 32 moduli l’uno diverso dall’altro in soli 10 giorni.

Questa collaborazione è un brillante esempio di come la tecnologia WASP sia declinabile e multidisciplinare.

Sistema di stampa 3D collaborativa Crane WASP

Per realizzare questo progetto WASP ha usato la stampante 3D architettonica Crane WASP .

Per le esigenze di questo specifico allestimento WASP ha trasportato e assemblato Crane WASP all’interno degli spazi del Museo e ha miscelato il materiale vicino alla stampante allestendo un cantiere edile al primo piano di Triennale.

Nell’ottica del riuso e della sostenibilità, l’allestimento della mostra tematica è stato realizzato utilizzando solo materiali di origine naturale e in gran parte derivati da sottoprodotti dell’industria agroalimentare.

Crane WASP
the Infinite 3d Printer

SCOPRI DI PIU'

Esposizione: Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries
Inaugurazione: 15 luglio 2022, l’esposizione sarà aperta fino all’11 dicembre 2022
Luogo: Triennale Milano

Credits: foto  © DSL Studio, Gianluca Bellomo

vedi Press Kit per maggiori dettagli